1974 – 2014 Paolo Masi

Le opere esposte in galleria, realizzate in tempi differenti, sono scelte con l’intento di costruire un racconto unitario: i “cartoni” del ’74 sono ideati con materiale ricavato da scatole di scarto reperito presso negozi e magazzini. Gli interventi dell’artista con colore a olio, segni di matita, graffio e lacerazione, hanno lo scopo di amplificare segni, linee e motivi geometrici intrinseci nel materiale stesso, determinati dalla sua struttura. Nel cartone acquista importanza anche lo spessore che mostra il motivo della composizione interna.
A questi lavori sono contrapposti, sulla parete di fronte, opere eseguite negli anni recenti: qui, grazie ancora alla trasparenza, i segni murari entrano in rapporto con le impronte in acrilico tracciate sulla superficie pittorica da materiale di riutilizzo. In galleria verranno esposte inoltre le fotografie del 1977 del ciclo Rilevamenti esterni – Conferme interne, dove, attraverso geometrie e disegni modulari ricavati da particolari di scorci urbani, l’artista porta alla nostra coscienza l’esperienza visiva quotidiana nell’ambiente metropolitano. La mostra si arricchisce infine di edizioni e cataloghi realizzati nell’ultimo decennio
Paolo Masi nasce a Firenze nel 1933 , dopo gli studi a Zurigo si trasferisce a Parigi dove entra in contatto con le esperienze informali. Trascorre un periodo intenso e proficuo a Milano dove ha l’opportunità di conoscere artisti come Fontana e Manzoni.
Nel corso della sua carriera artistica espone in numerose gallerie e spazi pubblici tra cui molto brevemente ricordiamo Centre Georges Pompidou, Parigi; Palazzo Vecchio, Firenze; Palazzo Strozzi, Firenze; il Museo della Permanente, Milano; il Museo Pecci, Prato. Nel 1978 partecipa alla Biennale di Venezia; e all’XI Quadriennale di Roma. Nel 1974 è tra i promotori del collettivo “Zona” e, a partire dal ’98, del collettivo “Base”, a Firenze.
La mostra 1974 – 1914 Paolo Masi resterà allestita alla galleria Studio G7 dal 22 novembre 2014 al 10 gennaio 2015. Inaugurazione sabato 22 novembre ore 18.
Apertura nei giorni seguenti: dal martedì al sabato 15.30 – 19.30. Mattina, lunedì e festivi per appuntamento

[fbcomments]

Inserito da lunalum il 31 Ottobre 2014