Balkan Party

La MAC Maja Arte Contemporanea è lieta di ospitare per la prima volta a Roma tre artisti emergenti di origine balcanica: Aleksandar Dimitrijevic, Tadija Janicic e Marija Sevic, di cui si espongono dieci opere, sei delle quali di grande formato.

L’indagine artistica dei tre giovani pittori percorre strade molto diverse, spaziando dal figurativo all’astratto, dalle atmosfere intimiste ad una visione satirica dell’uomo contemporaneo restituito con tratti fumettistici.

L’ispirazione del lavoro di Aleksandar Dimitrijevic nasce dal ritrovamento di appunti di punteggi di gioco di autori a lui ignoti, dove all’interno di griglie venivano riportate le vittorie con il segno “+” e le perdite con il “-“, oltre alle iniziali dei nomi dei giocatori. Trascrivendo gli appunti su tela, spesso trasponendo fisicamente le stesse carte, Dimitrijevic ha usato quei segni – legittimandoli nella pratica artistica a costituire una sorta di archivio specifico – per indagare una serie di fenomeni, quali la trivialità della vita contemporanea, il tempo libero, le relazioni.

Tadija Janicic ripercorre con grande ironia la fragilità e la temporalità delle norme morali, etiche e artistiche del mondo che lo circonda, esplorando con gusto i suoi aspetti grotteschi e paradossali. Ne esce un’immagine autentica, mai offensiva né bigotta, resa pittoricamente con coloratissime figure simili ai cartoni animati.

Marija Sevic presenta tre dipinti di grande formato che fanno parte della sua ultima serie “Party”. Partendo da scatti fotografici in cui isola momenti di vita suoi e delle persone a lei vicine, l’indagine pittorica della Sevic si fa intima, sensuale. I personaggi ritratti, il cui volto è spesso sfocato, sono stagliati contro scenari ariosi e immacolati dove l’osservatore ha spazio sufficiente per riconoscere e immaginare se stesso, laddove non sono ripresi in un “close-up” che invita al voyeurismo.

NOTE BIOGRAFICHE

ALEKSANDAR DIMITRIJEVIC risiede e lavora a Uzice (Serbia), dove è nato nel 1977. Si è laureato e ha conseguito un Master nel 2010 all’Accademia di Belle Arti di Novi Sad (Serbia). Ha esposto ad Amsterdam, Hannover, Londra, Los Angeles, Monaco, Sarajevo, Vienna e in varie città della Serbia, dove ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Sue opere sono in collezioni private e pubbliche quali il Museo di Arte Contemporanea di Voivodina (Serbia) e il Centro Culturale di Belgrado.

TADIJA JANICIC è nato a Niksic (Montenegro) nel 1980. Ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Novi Sad (Serbia), dove vive e lavora. Ha esposto in varie città dell’Europa – tra cui Belgrado, Berlino, Budapest, Londra, Östersund (Svezia), Parigi, Strasburgo, Timisoara (Romania), Novi Sad, Vienna – oltre che in Giappone (Osaka e Tokyo) e Stati Uniti (Los Angeles). Suoi lavori sono in collezioni private in Europa e Stati Uniti, e nella collezione del Museo di Arte Contemporanea di Novi Sad.

MARIJA SEVIC, nata a Arandjelovac (Serbia) nel 1987, si è laureata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Belgrado, dove attualmente vive e lavora. Nel 2010 ha vinto una Residenza a Parigi presso l’Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts, dove ha frequentato le classi dei Professori Claude Closky e James Rielly. Ha esposto a Belgrado, Brasilia, Londra, Los Angeles, Milano, Parigi, Sarajevo e Basilea (“Liste Art Fair”). Sevic è membro di U10, uno spazio gestito da artisti a Belgrado.

Commenti

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Inserito da macgallery il 4 giugno 2017