Interferenze cosmiche

PRESS RELEASE
Sabato 22 novembre 2014 dalle ore 17.30,
la galleria
Il Melone Arte Contemporanea
inaugurerà presso i suoi spazi espositivi in Rovigo, Via Oberdan, 31,
la mostra bipersonale
INTERFERENZE COSMICHE
di Laura Gioso e Fabrizio Molinario
Entrambi gli artisti, sono già noti al pubblico rodigino e la nostra galleria già da
qualche anno tratta le loro opere.
Laura Gioso è un’artista rodigina, ha tenuto nella nostra galleria la mostra
personale”Architetture poetiche” nel 2010.
Dopo aver conseguito la laurea all’Accademia di Belle Arti di Venezia, si è
laureata in architettura e ha frequentato corsi di fotografia, col Maestro Fulvio
Roiter, e di cinema. E’ stata insegnante di storia dell’arte presso un liceo
cittadino. Ora si dedica a tempo pieno all’arte e divide il suo tempo tra l’Italia e
gli Stati Uniti. Nella sua vasta produzione troviamo i suoi inconfondibili
acquerelli su carta, dai colori brillanti ma al contempo delicati e gli acrilici su
tela, oggi realizzati anche su tele rotonde. Il Prof. Antonio Costanzo che
presenterà Laura all’inaugurazione della nuova mostra, scrive di lei: “Con
questa mostra “Interferenze cosmiche” Laura entra dentro di noi per darci
messaggi di speranza, visualizzazioni di tranquillità che devono farci riflettere e
pensare che la vita è bella e che nulla deve fermarci”
Fabrizio Molinario, artista di Novara, che ricordiamo per le sue coloratissime,
istintive partite di rugby, incontri di pugilato, gare di nuoto nelle quali
evidenziava l’energia, l’abilità, la virilità, presentate nel 2010 nella nostra
galleria con una personale intitolata “Competition”, si è ispirato, nelle opere
che presenterà in questa mostra, ad altri aspetti della vita. Vedremo dunque
due nuove serie: “Le Stanze” e “Le Maschere”. Gianpiero Prassi scrive di lui a
proposito delle “Maschere”: “C’è senza dubbio l’eco delle Maschere tribali
africane (che del resto acchiapparono anche maestri come Pablo Picasso),
l’immediatezza del disegno infantile. Poi, sotto pelle c’è l’espressionismo feroce
di George Grosz che torna trasfigurato ma semmai ancor più feroce.”
Negli ultimi anni Molinario ha svolto un intenso lavoro artistico partecipando a
numerose mostre personali e collettive e a fiere d’arte in diverse località del
nord Italia, con presenze anche al centro-sud e all’estero (Bulgaria, Francia).
Seguirà aperitivo
Ingresso libero
La mostra sarà visibile fino al 21 Dicembre 2014.
Orario: da lunedì a venerdì 10.30/12.30 – 17/19 30

[fbcomments]

Inserito da galleria1 il 15 Novembre 2014