Nicola Rotiroti @ Ventinovegiorni

Nicola Rotiroti persegue un lavoro di scomposizione del corpo umano, osservato come se si trovasse immerso nell’acqua. Visioni istantanee, equilibri che nell’immediato trovano realizzazione, sono captati dalla pittura, e resi come accadimenti eterni. La realtà si fonde con l’illusione, e genera una conoscenza incerta e vagamente angosciosa dei soggetti.

Commenti

Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Inserito da e-zine il 4 Giugno 2014