Novembre in Arte alla Fiera di Roma

Novembre in Arte ospiterà la prima edizione della mostra antiquaria dal titolo OltrelArte – L’Eredità del Futuro dedicata all’antiquariato, al modernariato, al collezionismo e al vintage, Roma d’Arte Expo, kermesse sull’arte moderna e contemporanea, e la XIII edizione di Arti e Mestieri Expo, la manifestazione dedicata alla cultura e alle tradizioni del territorio.

L’intera manifestazione si rivolge a un pubblico completo e variegato che coinvolgerà i collezionisti, i professionisti del settore, gli investitori, gli addetti ai lavori e un insieme di visitatori più orizzontale e curioso. “Un appuntamento – commenta l’Amministratore unico e Direttore generale di Fiera Roma Pietro Piccinetti – del tutto nuovo per Roma e il suo territorio, che invece trova in questa città, simbolo per antonomasia di arte e bellezza una cornice ideale”

OltrelArte – L’Eredità del Futuro, organizzata da Fiera Roma e DGEVENTI, sarà la cornice che animerà per l’intero periodo la Fiera di Roma dal 23 novembre al 2 dicembre 2018. Su di una superficie di 22000 mq esporranno aziende italiane ed estere tra le più prestigiose ed affermate a livello nazionale e internazionale all’interno del panorama dell’antiquariato e del modernariato, collezionisti e gallerie d’arte, le quali porteranno in Fiera un ricco ventaglio di opere d’arte. Nel percorso espositivo, ad esempio, sarà possibile ammirare tra gli stand una suggestiva selezione di statue lignee e marmoree risalenti al Seicento, affascinanti dipinti a olio veneziani e romani, ritratti di importanti personaggi dell’antichità, pregiati mobili di differenti fatture e rifiniture, gioielli preziosi e una vasta gamma di pregevoli articoli di antiquariato.
OltrelArte, qualitativamente raffinata e ricercata, sarà pertanto un appuntamento da non perdere per collezionisti e appassionati di Antiquariato, Modernariato, Collezionismo e Vintage, configurandosi come un format eclettico e dinamico, con un ricco programma di attività di presentazioni e momenti di scambio; un appuntamento tra operatori e curiosi del settore provenienti da tutta Italia e dall’estero alla ricerca di prodotti unici a prezzi da commercianti.

La prima edizione di Roma D’Arte Expo, organizzata da Fiera Roma e AccA Edizioni, aprirà le sue porte al pubblico dal 23 al 25 novembre 2018, ovvero il primo fine settimana di Novembre in Arte. Questa fiera, dedicata all’arte Moderna e Contemporanea, proporrà gallerie del settore e un ricco programma di attività culturali rappresentativo del territorio insieme alle migliori esperienze nel campo delle arti visive, con una particolare cura sugli aspetti formativi con spazi dedicati alle Accademie, alle Fondazioni e alle altre forme del collettivo culturale Romano e Regionale.
Operatori, gallerie, editoria di settore ma anche progetti curatoriali e di talent scouting volti all’approfondimento e alla sperimentazione, fanno di questa nuova fiera un appuntamento unico per pubblico e operatori. All’interno degli stand di Roma d’Arte Expo saranno esposte incredibili e affascinanti opere di artisti di grande prestigio come Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Mario Sironi, Vincenzo Balsamo e di molti altri che hanno segnato la storia dell’arte moderna e contemporanea.

Infine, all’interno della grande famiglia di Novembre in Arte, sarà presentata dal 23 al 25 novembre la tredicesima edizione di Arti e Mestieri Expo: la mostra mercato dedicata all’artigianato e all’enogastronomia, dove protagonisti sono artigiani e piccoli imprenditori che tengono alta la tradizione di eccellenza, la qualità dei prodotti e la tipicità del territorio.
Appuntamento annuale di successo dedicato al regalo unico e originale che porta al grande pubblico tutti i saperi e i sapori della tradizione artigiana, in un connubio tra innovazione e nuove tecniche di lavorazione.

EVENTI COLLATERALI: ALCUNI HIGHLIGHTS

A rendere unico e originale il format di Novembre in Arte sarà la presenza di un vasto e variegato programma di eventi collaterali: mostre, premi, la presenza di partner istituzionali e presentazioni arricchiranno la proposta culturale della Fiera. Tra gli highlights vi anticipiamo la grande mostra di Mario Sironi dal titolo “Mario Sironi. I piccoli studi e la grande decorazione”, dal 23 novembre al 2 dicembre 2018, promossa da Edizioni Cinquantasei-Bologna in collaborazione con OltrelArte. L’esposizione sarà composta da 80 opere, l’80% delle quali inedite, che vanno dal 1915 agli anni Trenta. Sono piccole opere personali (studi di pubblicità, di copertine e di grandi quadri; scorci di paesaggio e ritratti di proporzioni ridotte) che vennero conservate dalla famiglia e catalogate. Saranno esposte, inoltre, alcune delle opere preparatorie per i mosaici e gli affreschi della grande decorazione in cui Mario Sironi eccelleva. Il 24 novembre, in occasione della mostra, sarà presentato in assoluta anteprima il volume “Appunti di Viaggio. Piccoli studi di Mario Sironi dal 1915 al 1955” a cura di Fabio Benzi e Andrea Sironi-Strausswald. La mostra e il catalogo – realizzato da Edizioni Cinquantasei Bologna – proporranno al pubblico un’appassionante lettura del lavoro di questo straordinario artista italiano che – come sostenuto da importanti studiosi italiani ed esteri tra cui Margherita Sarfatti, Agnoldomenico Pica, Rossana Bossaglia, Claudio Spadoni – è stato uno dei grandi protagonisti della storia dell’arte europea del ’900.

Un’altra affascinante mostra sarà “Oltre il muro. Tempere originali del cinema dell’ex Unione Sovietica”.
 
Un piccolo evento per mettere in risalto l’arte cinematografica, nella quale il manifesto, sia per scopi politico-propagandistici che per fini più genericamente artistici, fu una delle forme espressive più importanti dell’arte dell’ex Unione sovietica. La decina di opere in esposizione sono per la maggior parte tempere su carta e cartoncino, dagli anni ‘40 agli anni’70 e fanno parte della vasta collezione di Galleria d’Arte Cinquantasei.
Saranno anche trasmessi a rotazione 5 film in lingua originale sottotitolati (“La linea generale” di Sergej Eisenstein; “Man with a Movie Camera” (L’uomo con la macchina da presa) di Dziga Vertov;  “La congiura dei Boiardi” di Sergej Eisenstein; “Ivan il terribile” di di Sergej Eisenstein e infine “Circo” di G. Aleksandrov.

Commenti

Share on Facebook12Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter

Inserito da CULTURALIA il 30 Ott 2018