Ricordando Mr Paganini

Continua il Grand Tour di Gianni Noli, dopo aver presentato Ricordando Mr Paganini all’Alexander Museum a Pesaro e poi al Garage N.3 Gallery dell’AMBASCIATA di VENEZIA, ora sbarca a Napoli.
24 sono i capricci di Paganini e 24 +1 sono le opere che ha realizzato l’artista che ha natali genovesi. Improvvisazione nella realizzazione come il musicista; infatti ha realizzato le opere facendole emergere dalla gomma liquida che con il reagente si solidifica in soli 4 minuti. E 4 sono i minuti che ha a disposizione Noli per realizzare un’opera. Tiziana Baracchi

Tra le molte ricorrenze a Gianni Noli non è sfuggito quella che ricorda i duecento anni dei Capricci di Paganini. Anniversario che ripropone con una mostra itinerante che fa anche tappa nella città del San Carlo. Una tappa in uno spazio amico che sin dai suoi esordi ha dimostrato curiosità verso gli aspetti del non convenzionale. Una sosta in una città che è una delle grandi capitali della cultura. Un modo di proporsi che sarebbe piaciuto senz’altro a quel grande irregolare della musica che è il musicista genovese. Un irregolare che è riuscito ad interessare le folle quando non esisteva ancora un’industria discografica ma soprattutto un virtuoso dell’esecuzione che poteva rasentare il gusto dell’improvvisazione. Una destrezza in cui maestria e sensibilità si fondevano in un unico impossibile da ripetersi. E che soltanto l’industria discografica riuscirà a colmare ma limitando la partecipazione del pubblico alle sale da concerto. Ora Gianni Noli ci comunica il suo che è anche il nostro entusiasmo attraverso opere che tendono a fermare ed affermare un valore pitto musicale. Giancarlo Da Lio

[fbcomments]

Inserito da TIZIANA il 31 Ottobre 2017