Vincitori Premio LYNX 2017

Il Premio LYNX 2017 ha i suoi vincitori. I premi agli artisti nelle quattro categorie in concorso (pittura, fotografia, digital art e grafica) sono stati assegnati nel corso di una cerimonia tenutasi sabato 23 settembre presso il Teatro Piccola Fenice di Trieste. I curatori Riccardo Tripodi ed Enea Chersicola hanno accolto i finalisti e proclamato i vincitori, fra i quali sono stati selezionati coloro che hanno ricevuto i premi speciali (Be Art Builder, Biafarin e TST) e i premi ai giovani artisti con il premio Under 21 e il premio “young” conferito dal Consiglio regionale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ad un artista Under 30.

I trofei dei primi premi, sono stati sono appositamente realizzati dal laboratorio 23artstudio di Pietrasanta e sono sculture di bronzo galvanizzato con base in marmo di Aurisina.

Il primo premio per la categoria pittura è andato, ad ex-aequo, ai giovani artisti Stefano Cescon con l’opera “Cage” e Davide Prevosto con il trittico “Hysterical literature”. La seconda categoria in concorso, fotografia, ha visto primeggiare il fotografo di origini messicane Carlos Mendoza con l’opera “Arcana’s Garden”. Il premio alla migliore opera per la categoria digital art va invece a Lino Budano, con l’opera dal titolo “Quanto sono piccoli gli uomini”. La categoria grafica, molto apprezzata dalla giuria, ha visto primeggiare Francesco Zefferino con l’opera “Invisible 20”. I premi speciali messi in palio dall’Associazione Culturale Il Sestante, promotrice dell’evento, sono stati vinti dagli artisti Dario Agrimi, Michael Busse, Peppe Denaro, Didymos, Irene Gittarelli, Fabio Costantino Macis, Monica Mangili, Foto Marvellini, Marta Moretto, Barbara Nati, Guido Persico, Samira Pishnamazi, Andrea Solaja e Ricardo Aleodor Venturi. L’artista Veronica Figus, con l’opera “Èidolon #2”, si è aggiudicata il TST award consistente in una mostra personale presso la TST Art Gallery di Livorno. Le quattro giovani artiste del Gruppo Artisti Emergenti G.RIOT di Scandicci (FI), in finale con l’opera “Pig Taurus”, hanno vinto il premio Under 21 e il premio “Under 21 Biafarin award” mentre alla giovane Arianna Bosa (ARIBO) è andato il Premio Giovani offerto dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, costituito da una mostra personale presso la Biblioteca “Livio Paladin” con la realizzazione e stampa di un catalogo personale. Le menzioni speciali della Giuria del Premio LYNX sono andate a Carlo Ferrara, Vladimir Lalić, Lina Leoni, Kashina Nadezhda (AINO), Riccardo Giovanni Patriarca, Thomas W. Schaller, Tina Sgrò e Vittorio Venturini (LIBER).

Dopo la cerimonia di premiazione i finalisti e i numerosi ospiti si sono ritrovati presso la Lux Art Gallery di Trieste, dove è stata inaugurata la prima delle tre mostre previste, accolti dal direttore Giorgio Parovel e dai due curatori del concorso. L’esposizione sarà visitabile fino a domenica 15 ottobre per poi trasferirsi in Slovenia il 17 novembre alla Lokarjeva Galerija di Aidovščina per la seconda mostra in programma.

L’elenco completo dei premi e dei vincitori è disponibile sul sito web ufficiale www.premiolynx.com e nei prossimi giorni gli utenti potranno consultare anche tutte le opere finaliste. Il catalogo, realizzato da Franco Rosso editore, è disponibile in galleria o tramite richiesta all’indirizzo associazioneilsestante@gmail.com.

Espongono:
Arianna Bosa, Justyna Adamczyk, Dario Agrimi, Rodolfo Angelosante, Rossella Bianchi, Lino Budano, Michael Busse, Stefano Cescon, Elisa Cornacchia, Peppe Denaro, Didymos, Carlo D’Orta, Carlo Ferrara, Veronica Figus, Foto Marvellini, Irene Gittarelli, Darius Grazenas, Janusz Jurek, Nadezhda Kashina, Vladimir Lalic, Lina Leoni, Fabio Costantino Macis, Monica Mangili, Giovanni Mantovani, Carlos Mendoza, Marta Moretto, Kei Nagayoshi, Barbara Nati, Riccardo Giovanni Patriarca, Guido Persico, G.RIOT Gruppo Artisti Emergenti, Samira Pishnamazi, Giovanni Presutti, Davide Prevosto, Vincenzo Punzo, Neda Rahi, Paola Rizzi, Antonella Romano, Thomas W. Schaller, Fereshteh Setayesh, Tina Sgrò, Andrea Solaja, Li Sun, Ricardo Aleodor Venturi, Vittorio Venturini, Anna Zarshin, Francesco Zefferino.

[fbcomments]

Inserito da Riccardo Tripodi il 11 Ottobre 2017